10.04.2016

La sentenza del Tribunale di Messina riguarda il recupero dei bonus fiscali 1992-1994 (D.L. 20.3.2002).

La società xx si opponeva al decreto ingiuntivo in cui le veniva intimato il pagamento di oltre 100.000 euro in favore del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, quale importo dovuto in seguito alla revoca di un credito di imposta concesso alla società e successivamente dichiarato illegittimo dalla Corte di Giustizia Europea.

Il Tribunale di Messina ha stabilito che le questioni in merito all’accertamento sulla legittimità e sulla fondatezze del credito di imposta da restituire allo Stato italiano in forza delle sentenze CE sono di competenza del Giudice tributario ed il decreto ingiuntivo emesso a favore dell’Amministrazione va pertanto revocato.